I vizi degli altri

Ormai incapaci di virtù, ci si consoli con il vizio degli altri.
I vizi degli altri
Ormai incapaci di virtù, ci si consoli con il vizio degli altri. Un famoso attore cinese ha annunciato via Twitter il divorzio dalla moglie denunciandone al contempo l’infedeltà. Un tweet indegno, perché un vero uomo non sputtana la propria consorte nemmeno se la scopre protagonista di una gang bang (vedi Matteo 18,15). Il messaggio social ha suscitato la giusta riprovazione del governo cinese che attraverso la propria agenzia di stampa ha parlato di “celebrità che mettono in piazza la loro vergogna per farsi pubblicità; questo comportamento viola le tradizionali virtù cinesi”. Dal punto di vista cinese, è triste che vengano violate le virtù cinesi. Dal punto di vista italiano, di un popolo invaso dai cinesi in campo industriale, artigianale, commerciale, alimentare, è invece una buona notizia. Il declino morale di una nazione è la causa principale del suo declino demografico cosicché fra non molti anni la Cina non avrà più cinesi da far sbarcare nelle nostre città. Un attore egoista e cinguettone ci ha fatto sapere che la campana sta suonando anche per loro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi