Uomini interessati esclusivamente a Pokemon Go

Una prosperosa amica lombarda, bramosa di incontri reali, mi scrive lamentandosi dei “giovani uomini, apparentemente buoni per l’amore, che si interessano esclusivamente di Pokemon Go”.
Uomini interessati esclusivamente a Pokemon Go

(foto LaPresse)

Una prosperosa amica lombarda, bramosa di incontri reali, mi scrive lamentandosi dei “giovani uomini, apparentemente buoni per l’amore, che si interessano esclusivamente di Pokemon Go”. Io, che non mi interesso di Pokemon Go né poco né punto, così come vent’anni fa né poco né punto mi interessai di Pokemon non Go, ma che in compenso sono curioso delle donne, la incoraggio a parlare: “Sono sul treno con quattro ventenni che stanno parlando di Pokemon da almeno venti minuti. Sono perplessa”. Capisco, anch’io mi rattristo quando ho la sensazione di risultare invisibile (nonostante le giacche di sartoria, le camicie di lino, le cravatte di maglia che rappresentano per me quello che le curve, le forme, rappresentano per l’amica). “Sono scesa dal treno e loro erano ancora lì che si raccontavano tutte le tecniche, virtuali, per catturare animaletti virtuali”. Capisco ancor meglio e come Eustachio da Matera “piango il destino delle città d’Italia, e la rovina del mondo”. Del nostro mondo senza carne, senza fornicazione e in estinzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi