Chi non battezza e manda a catechismo i bambini è come se rinunciasse a proteggerli

Preghiera per i bambini intorno ai nove anni che non hanno fatto e non stanno per fare la prima comunione. Quelli che l’hanno fatta o la stanno per fare non hanno bisogno di particolari preghiere, gli altri invece sì.
Chi non battezza e manda a catechismo i bambini è come se rinunciasse a proteggerli
Preghiera per i bambini intorno ai nove anni che non hanno fatto e non stanno per fare la prima comunione. Quelli che l’hanno fatta o la stanno per fare non hanno bisogno di particolari preghiere, gli altri invece sì. Perché i sacramenti sacralizzano, consacrano. I bambini più ancora degli adulti hanno bisogno di essere considerati sacri siccome sacro significa intoccabile. Chi non manda i propri figli a catechismo è come se rinunciasse a proteggerli, è come se li abbandonasse ai lupi, senza nemmeno accendere un fuoco o sollevare un bastone per provare a difenderli. Senza sacro il profano non trova argini e gli idoli impongono ubbidienza. Prego dunque per i catechisti, che hanno contro il mondo perché il mondo è sedotto dal nulla e odia il qualcosa, per le mamme che non hanno tempo di portare su e giù la prole, per i padri che non hanno voce in capitolo, per le nonne che sono vecchie perciò considerate obsolete, reperti di un’Italia cristiana da seppellire in fretta, per i bambini che non sanno cosa perdono se non conoscono Gesù, e per me che ho passato i nove anni da mille anni eppure a catechismo vorrei tornare e l’anno prossimo, se mi prendono, quasi quasi mi iscrivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi