Ragazze, guardatevi dalla pubblicità di Chiara Ferragni

Ho visto Chiara Ferragni nella pubblicità Pantene e mi sono spaventato. Pensavo fosse una blogger cremonese e invece è una corruttrice internazionale di minorenni. Quante ragazze, quante studentesse cercheranno di imitare il suo narcisismo danneggiando la propria femminilità? Affinché non cadano nel
Ragazze, guardatevi dalla pubblicità di Chiara Ferragni
Ho visto Chiara Ferragni nella pubblicità Pantene e mi sono spaventato. Pensavo fosse una blogger cremonese e invece è una corruttrice internazionale di minorenni. Quante ragazze, quante studentesse cercheranno di imitare il suo narcisismo danneggiando la propria femminilità? Affinché non cadano nella trappola prego: infatti solo un miracolo, non certo la scuola e nemmeno la famiglia, potrà salvarle dal richiamo della dromomania (“La mia settimana? Cinque voli, dieci pettinature, i capelli sempre splendenti”), dell’anglofonia, dell’autosufficienza, dell’idolatria dei grandi marchi, della faccia da liceo privato e delle braccia da periferia tatuata, della magrezza e della più o meno aiutata biondezza, dello spettacolo diabolico di una bellezza costruita non per suscitare amore bensì invidia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi