Datemi nuovi scrittori illegali e antisociali

Case editrici, datemi un nuovo scrittore come Aurelio Picca.

Case editrici, datemi un nuovo scrittore come Aurelio Picca che, intervistato l'altro giorno dal Manifesto, all'intervistatrice che lo ha appena visto lasciare il coupé otto cilindri in divieto di sosta ha detto: “Lascio la macchina dove mi pare, se mi fanno la multa lo avevo messo nel conto, agire così mi dà grande libertà”. Datemi una nuova scrittrice come Isabella Santacroce che saliva sul treno senza biglietto e casomai pagava biglietto più multa al controllore perché le dive non devono fare file in biglietteria, ci mancherebbe. Datemi nuovi scrittori illegali e antisociali, affinché smetta di rimpiangere la letteratura italiana anni Novanta e cominci a sperare nella letteratura italiana anni Venti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi