Santa Giovanna d’Arco

Santa Giovanna d’Arco, la Francia ha il triplo dei problemi dell’Italia (sei milioni di maomettani anziché due) ma dispone pure di qualche anticorpo. Il più bell’anticorpo si chiama Marion Maréchal-Le Pen, che notoriamente ti venera. Gli italiani di anticorpi non ne possiedono e privi di qualsivogli
Santa Giovanna d’Arco, la Francia ha il triplo dei problemi dell’Italia (sei milioni di maomettani anziché due) ma dispone pure di qualche anticorpo. Il più bell’anticorpo si chiama Marion Maréchal-Le Pen, che notoriamente ti venera. Gli italiani di anticorpi non ne possiedono e privi di qualsivoglia difesa immunitario-culturale accettano che tu, simbolo del cristianesimo d’Europa, venga derisa e dissacrata a loro spese nel poco meno simbolico Teatro alla Scala. Eppure avrebbero a disposizione l’esempio di Santa Caterina da Siena che esortava finanche i religiosi a passare all’azione: “E’ ora di uscire dal bosco, dove si recitano salmi e preghiere, per andare in battaglia”. Ma forse la compatrona d’Italia è meglio non evocarla, meglio non farla uscire dai libri e dalle chiese perché c’è il rischio che gli italiani defedati la consegnino, senza colpo ferire, a due espressioni della libido moriendi occidentale, a due registi omosessuali bramosi di farla passare per erotomane e pazza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi