Don Camillo e Giacomo Biffi

San Camillo, come posso festeggiarti, e festeggiarmi, nel giorno del funerale di Giacomo Biffi? Siete stati i miei principali maestri di religione: tu santo controvoglia, lui prete controcorrente. Tu chiedesti di prestare maggior cura alle persone, e ti diedero abbastanza retta (gli ospedali moderni
San Camillo, come posso festeggiarti, e festeggiarmi, nel giorno del funerale di Giacomo Biffi? Siete stati i miei principali maestri di religione: tu santo controvoglia, lui prete controcorrente. Tu chiedesti di prestare maggior cura alle persone, e ti diedero abbastanza retta (gli ospedali moderni molto ti devono), lui chiese di prestare maggior cura alla nazione, e non gli diedero retta per niente: ricavò solo attacchi quando disse che l’Italia avrebbe dovuto privilegiare l’ingresso di immigrati cristiani. Biffi ci vedeva lungo, in compenso i suoi innumerevoli detrattori erano talpe a cui dobbiamo i prossimi attentati, le prossime conversioni di convenienza, il prossimo inginocchiarsi ai seguaci del predone arabo. Tu fosti un infermiere riuscito, lui uno statista mancato: il diverso risultato credo sia dovuto al fatto che le persone solitamente vogliono guarire, mentre le nazioni, in certe fasi della loro storia, vogliono morire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi