Sant’Ambrogio, oggi profanano la tua basilica

Sant’Ambrogio, oggi profanano la tua basilica, concessa dalla curia a convegnisti empi: il quinto raduno nazionale dei sedicenti cattolici vegetariani, una setta di gnostici fatti e finiti. E’ la stessa curia che ha spinto le parrocchie verso il festival di Rho-Pero, dove si idolatra Gaia, più che v

Sant’Ambrogio, oggi profanano la tua basilica, concessa dalla curia a convegnisti empi: il quinto raduno nazionale dei sedicenti cattolici vegetariani, una setta di gnostici fatti e finiti. E’ la stessa curia che ha spinto le parrocchie verso il festival di Rho-Pero, dove si idolatra Gaia, più che verso l’odierno pellegrinaggio Macerata-Loreto, dove si venera Maria. Sono gli stessi gnostici che tu convertivi (battezzasti Agostino che era manicheo perciò vegetariano), sono i soliti superbi che pensano di poter essere migliori di Gesù che mangiava l’agnello e moltiplicava il pesce affinché tutti ne mangiassero. Il convegno sarà aperto dai saluti del cardinale Scola: tu gli eretici li flagellavi (si vedano i ritratti del Figino e del Baglione), il tuo successore li massaggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi