Vomito alla sola idea del kebab

Papa Urbano, tu che definisti i turchi “stirpe malvagia”, sarai contento della parresìa di Papa Francesco. Io sono più moderato di te, sono un moderno, e non condivido completamente ciò che dissero due miei grandi maestri
Papa Urbano, tu che definisti i turchi “stirpe malvagia”, sarai contento della parresìa di Papa Francesco. Io sono più moderato di te, sono un moderno, e non condivido completamente ciò che dissero due miei grandi maestri: “I Turchi sono dei porci” (Teofilo Folengo, “Baldus”), “I Turchi immondi” (Pietro Aretino, “Capitolo in laude de lo Imperatore”)... Se non altro perché credo nella responsabilità personale e del genocidio armeno sono colpevoli i progressisti ottomani del 1915, non la totalità dei turchi del 2015. Io sono un liberale e a differenza della Boldrini braghettona penso che il negazionismo debba essere lecito sia quando si parla di lager, sia quando si parla di gulag, sia quando si parla di marce della morte, se non si vuole soffocare la libertà di espressione che mi permette di dire ciò che mi provoca, da sempre e quindi da tempi non sospetti, il solo pensiero del kebab: vomito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi