Uno degli italiani più forti a Bruxelles ci dice come finisce una sinistra disunita

Intervista all'eurodeputato Pd Roberto Gualtieri, presidente dell’Econ, la commissione per i problemi economici e monetari

Uno degli italiani più forti a Bruxelles ci dice come finisce una sinistra disunita

Foto LaPresse

Roma. L’iperattivismo degli italiani in Europa e nelle sue istituzioni lascia presagire altre intenzioni, altri lidi, altri progetti. D’altronde, ci sono le elezioni politiche il prossimo anno e chissà che fra Antonio Tajani presidente del Parlamento Europeo, e Roberto Gualtieri, presidente dell’Econ, la commissione per i problemi economici e monetari, due italiani ai vertici dell’Unione, qualcuno non rientri in servizio in Italia. Gualtieri, che oggi è uno dei tre negoziatori del parlamento europeo sulla Brexit, è eurodeputato dal 2009, nel...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi