La nuova percezione di Berlusconi. Storia di una rivoluzione

Il ruolo di argine contro l’incapacità grillina va al di là di Musumeci. Il modello Sicilia non esiste, il modello Cav. sì

La nuova percezione di Berlusconi. Storia di una rivoluzione

Foto LaPresse

Da un certo punto di vista, Luigi Di Maio ha ragione quando dice che dopo le elezioni siciliane qualcosa è cambiato e che la percezione del ruolo pubblico di Matteo Renzi è diversa rispetto a qualche tempo fa. Il candidato premier del Movimento 5 stelle, all’indomani dell’ennesima non vittoria grillina (in Sicilia ha vinto il centrodestra con Nello Musumeci), ha scelto di annullare l’incontro previsto stasera su La7 con il segretario del Pd, denunciando, dall’alto dei suoi 30 mila voti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lorenzolodigiani

    15 Novembre 2017 - 14:02

    L’Italia e’ un paese prevalentemente di destra. Il successo di Renzi avvenne quando ancora era percepito come erede di Berlusconi. La seppur difficile coalizione del PD con la sinistra alla sua sinistra non mi sembra foriera di risultati esaltanti alle prossime elezione. Forse qualche per cento in più,, comunque non sufficiente.

    Report

    Rispondi

  • giagher

    12 Novembre 2017 - 13:01

    C'è sempre stata nel Belpaese una grande fetta di persone pronte a schierarsi contro chi governa (piove governo ladro). Queste persone si sono sempre avvalse di motivazioni variegate: poteri forti, corruzione, poco decisionismo, molto decisionismo, simpatie, antipatie, etc.). Questi schieramenti si sono sempre manifestati in occasione di alcuni referendum, in particolare quelli costituzionali. Si è parlato a vanvera di personalizzazione del referendum del 4 Dicembre scorso. Tutti questi appuntamenti elettorali sono state personalizzati da tutte le forze politiche e da tutti i media. Un'illusione pensare di sottrarsi. Se lo si facesse, subentrerebbe l'accusa di "non averci messo la faccia" con annessa codardia. La differenza fra Renzi e Berlusconi, oltre alle idee politiche e la credibilità personale, sta nel fatto che può aggregare una fetta di elettorato più ampia. Nell'ultimo referendum un 40% contro, se non ricordo male, un 26% del referendum del 2006. Non è un aspetto da poco.

    Report

    Rispondi

  • fabriziocelliforli

    07 Novembre 2017 - 18:06

    Senza tirare in ballo Vico, perché casomai è la ruota di una bicicletta i.e.: quando ha compiuto un giro di pedale non si trova più dov'era 25 anni fa; senza scomodare Vico e cicli opterei per il seguente pseudo-crittogramma: tutto cambia perché tutto rimanga (circa) come prima. Secondo: Milan venduto ai cinesi-->Sicilia idem? e, dopo le poliiche-->Italia venduta ai ? Sono queste le mie paure, pur crogiolandomi ancora un po' e pur non essendo siculo.

    Report

    Rispondi

  • Nambikwara

    Nambikwara

    07 Novembre 2017 - 16:04

    Le elezioni siculissime, hanno fatto "dimenticare" ai più (giornalisti compresi) una "piccola sciocchezza": il territorio ovvero, come si vive, si lavora, in che ambiente, con quali servizi,come il tg.regionale/locali espone cosa...in una parola vivere. Sul territorio c'erano tutti anche B. ma non c'è stato R. e gli adepti di R. in regione non hanno brillato insieme al pessimissimo "little croce": cosa aspettarsi allora dal people se non il 18 e rotti per cento contro il 40+35 contro? Ci saranno altri territori "scoperti" lungo la penisola: R. è uno scattista, il suo "territoio" è di 100 max 200 metri, quindi non adatto alla lunga lena e la penisola è oltremodo lunga: c'è più differenza tra Costavolpino (BG) e Canicattini bagni (SR) che non tra Costavolpino e Burlinghton (Iowa). I territori li ha coperti Donald e non la Clinton e la Clinton ha perso e proprio una settimana fa Trump ha messo mano alla riduzione delle tasse come annunciato in campagna: sarà buzzurro ma ci azzecca.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi