Così Renzi giustifica la mozione contro Visco. E il Pd si spacca

"Sulle banche è mancata una vigilanza efficace", ha detto il segretario del Partito democratico. Per Veltroni il documento è "incomprensibile e ingiustificabile"

Loading the player...

Il giorno dopo la mozione presentata dal Pd alla Camera che impegna il governo a individuare "la figura più idonea" a ricoprire la carica di governatore della Banca d'Italia, una volta scaduto il mandato di Ignazio Visco, Matteo Renzi esce allo scoperto e difende la sua linea sulla questione. "Se qualcuno vuol raccontare agli italiani che in questi anni sul settore delle banche non è successo niente, quel qualcuno non sarò certo io. In questi anni nel settore delle banche è accaduto di tutto. È mancata evidentemente una vigilanza efficace". Da Recanati, dove si trova per il suo tour elettorale, il segretario del Pd minimizza lo scontro con il governo sul tema Bankitalia: "Il futuro governatore e le scelte che faranno il governo e le autorità preposte avranno pieno rispetto istituzionale da parte del Pd. Ma ieri la mozione l'ha votata il Pd sulla base delle indicazioni del governo, quindi non c'è nessuno scontro tra il Pd e il governo". Sulla stessa posizione Matteo Orfini: "Discutere e chiedere che si faccia chiarezza e che si ricerchi la verità su alcune questioni che hanno avuto un peso sul paese e che hanno ferito una parte degli italiani credo sia doveroso e non significa mettere in discussione le istituzioni". 

  

"Non ce l'abbiamo con Visco, altrimenti avremmo scritto in maniera trasparente il nome di Visco", ha detto la vicepresidente dei deputati Pd Silvia Fregolent, prima firmataria della mozione, questa mattina ai microfoni di Radio 1. Ma il testo, hanno confermato dal partito democratico fin dal primo minuto, è stato di molto ammorbidito rispetto alla versione iniziale che voleva il Pd, dopo un confronto con il governo nel primo pomeriggio di ieri. E c'è chi all'interno del partito la linea renziana su Visco non la condivide affatto. Il documento presentato dal Pd è "incomprensibile e ingiustificabile", ha detto Walter Veltroni all'Ansa. "Da sempre la Banca d'Italia è un patrimonio di indipendenza e di autonomia per l'intero paese. Per questo mi appare incomprensibile e ingiustificabile la mozione parlamentare del Pd". Anche il presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda, ha difeso la linea di Veltroni: "Quando si tratta di questioni che hanno a che fare con il risparmio dei cittadini e con la stabilità del sistema bancario bisogna sempre usare il massimo della prudenza possibile. E questo significa che di mozioni di questo tipo meno se ne fanno e meglio è". 

   

Da Forza Italia commenta Renato Brunetta: "Renzi, il suo partito e la sua maggioranza hanno mischiato la lotta politica con le istituzioni per far fuori il governatore della Banca d''Italia, Ignazio Visco, in ragione, evidentemente, di querelle antiche su Banca Etruria ed altro”. "Mi occupo in verità di altre cose – ha detto a riguardo l'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervistato dall'Ansa – Non devo occuparmi delle troppe cose che ogni giorno capitano e che sono deplorevoli". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giantrombetta

    19 Ottobre 2017 - 07:07

    Ha ragione Veltroni. Un' altra figuraccia di Renzi e del Pd che guida in tema di senso dello Stato e delle istituzioni. Bischerate!

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    18 Ottobre 2017 - 20:08

    Tutto sommato no la trovo una decisione scandalosa. Il governatore della Banca d'Italia dura quattro anni e la sua carica può essere rinnovata solo una volta. Il PD chiede con la mozione presentata che a Visco non sia rinnovato l'incarico per il secondo quadriennio. Niente di scandaloso a mio avviso. Semmai occorre chiedersi il perchè. Sicuramente il governatorato di Visco ha evidenziato delle pecche ma io credo che dietro la mozione ci sia dell'altro. Forse una certa assonanza con la vecchia dirigenza PD che oggi sono i fuoriusciti del PD? E forse anche delle manovre a livello UE? Be' vedremo.

    Report

    Rispondi

  • simonecv70

    18 Ottobre 2017 - 20:08

    Renzi ha guadagnato qualche centinaia di migliaia di voti e nessuno se ne è accorto. Visco ha pesanti responsabilità almeno oggettive. Dove sta scritto che il governatore deve essere sempre riconfermato?

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    18 Ottobre 2017 - 20:08

    Spero che"IL Foglio" che spesso simpatizza per Renzi gli dia una piccola lezione di comportamento sulla vicenda Banca d'Italia. Non sono difensore di Visco( per quanto mi riguarda la Banca d'Italia è da ridimensionare come ruolo, visto quello della Bce), ma sarebbe bene rispettare le competenze sulla nomina del governatore di questa Banca, considerata una riserva della Repubblica..

    Report

    Rispondi

    • cafevu

      19 Ottobre 2017 - 06:06

      Quanta ipocrisia . I funcionari Di banca Italia che facevano ispezioni e poi si dimettevano per essere assunti con stipendi d'oro dalle Blanche contróllate esistono o no ? Mussari che ha afffindato Siena ( Amico di d'alema e bersani ) esiste o no ?

      Report

      Rispondi

Servizi