Gentiloni è pronto alla battaglia sullo ius soli, vada come vada

Il premier sembra sempre di più un vero leader politico e la fiducia sul Rosatellum lo dimostra. Le mosse in vista delle elezioni

Gentiloni è pronto alla battaglia sullo ius soli, vada come vada

foto LaPresse

Siccome qui nei corridoi del Palazzo non si aggirano anime candide, c’è una versione particolarmente maligna che attribuisce allo scontro sul voto di fiducia un effetto collaterale perverso e non casuale. In estrema sintesi, oltre a tutti gli altri ottimi motivi, Matteo Renzi sarebbe stato spinto alla forzatura sulla legge elettorale anche dall’inconfessabile desiderio di macchiare un po’ l’immacolato abito da presidente del consiglio di Paolo Gentiloni. E in effetti a qualcuno non dispiace in queste ore sussurrare che, avete...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Nambikwara

    Nambikwara

    13 Ottobre 2017 - 20:08

    Una derivazione dal film di Sergio Leone: Il buono (di Arcore)-I brutti (parliament's boys)- il cattivo (di Rignan city) e il maggiordomo. The show must go on:e il pubblico? Non sono ammessi intrusi, lo show è per pochi intimi.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    13 Ottobre 2017 - 14:02

    Ma quale strappo istituzionale?! Che si fa?, si sposa il Dibba e le verginelle di turno? Il sodo è che ci sono oltre metà dei mille, tra Camera e Senato, terrorizzati di dover lasciate le amate sponde. Rutto lì.

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    13 Ottobre 2017 - 13:01

    Sinceramente su Gentiloni non la penso come "Il Fglio" per le sue ultime mosse. Quanto allo jus soli non si può cambiare registro ad ogni ondata. Pensiamo ad altre priorità. Le norme per avere la cittadinanza ci sono e si può continuare. Quanto alla legge elettorale se le scelte non appartengono al popolo non mi pare che sia il massimo, anche se gli slogan mazziniani non sono stati mai di moda in Italia.

    Report

    Rispondi

Servizi