Berlusconi, il rottamatore

Il Cav. è sopravvissuto politicamente a una pletora di nemici, da Fini a Di Pietro, da D’Alema a Bersani

Berlusconi, il rottamatore

Foto LaPresse

La profezia non si è verificata: lo davano per uscito di scena sei anni fa, Silvio Berlusconi, dopo gli anni dei post-it gialli, delle dieci domande, del tormentone “cene eleganti”, dei processi, dei servizi-sociali, delle piazze NoB. Lo descrivevano come plasticamente piegato dagli eventi, l’allora premier uscente, nella sera del novembre 2011 in cui i siti titolavano “per Silvio è finita” e la folla fischiava, lanciando monetine davanti al Quirinale, in stile “Hotel Raphael 1993”, mentre Mario Monti avanzava sulla...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • travis_bickle

    25 Settembre 2017 - 17:05

    Beh, vantiamocene.....

    Report

    Rispondi

Servizi