Non lo lasciano in pace, e alla fine Pisapia potrebbe lasciare loro

Il leader di Campo progressista è imbarazzato dai compagni di strada della sinistra. Il Pd lo coccola. Ma lui è riluttante su tutto. Gli errori diplomatici di Renzi

Non lo lasciano in pace, e alla fine Pisapia potrebbe lasciare loro

Foto LaPresse

Roma. E un po’ dicono sia colpa di Matteo Renzi, che quando lui aveva deciso di non ricandidarsi a sindaco di Milano prese a fregarsi le mani, si rivelò sollevato dalla notizia, e lo lasciò andare via con un po’ di supponente freddezza, “in quell’occasione Matteo non capì che Pisapia poteva essere una risorsa per noi. Avremmo anche potuto cercare di portarlo al governo. E invece niente. Certo non era un renziano, non era dei nostri, ma era un vincente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    25 Luglio 2017 - 13:01

    Certo, se offri a uno con la testa sulle spalle l'alternativa tra la peste e il colera puoi solo aspettarti che non dimostri grande interesse.

    Report

    Rispondi

Servizi