Così Salvini fa il Re Sole e butta fuori gli avversari

Matteo ha cominciato l’opera di definitiva rottamazione (ma oggi ha preso una bella scoppola da Chi con la pubblicazione delle foto di Elisa Isoardi)

Email:

allegranti@ilfoglio.it

Così Matteo Salvini fa il Re Sole e butta fuori gli avversari

Matteo Salvini (foto LaPresse)

Roma. Matteo Salvini era già sovrano della Lega, ma come ne “La presa del potere da parte di Luigi XIV” di Roberto Rossellini ha aspettato la morte del cardinale Mazzarino per esercitare pienamente il potere, senza più sovrintendenti. Come quello delle Finanze Nicolas Fouquet, rimosso dall’incarico e arrestato. Matteo XIV, che pure ha preso una scoppola da “Chi” (citofonare Berlusconi) con la pubblicazione delle foto di Elisa Isoardi che bacia un altro a Ibiza, ha cominciato l’opera di definitiva rottamazione....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lorenzo tocco

    lorenzo tocco

    12 Luglio 2017 - 18:06

    Posso dire che delle vicende personali di Salvini (come di quelle di Berlusconi, che non si è fatto mancare niente) non me ne importa un'amata fava? O si pensa che questo sia il sunto del programma elettorale di Forza Italia? Su, dài, gli elettori non sono così coglioni... Vedo piuttosto che continua a mancare sul Foglio un commento, anche solo per dire che sono una bufala (ma putroppo per l'ex caro premier non lo sono), sulle frasi dette da Emma Bonino riguardo il baratto fatto dal nostro fra i clandestini (ce li prendiamo tutti noi, anche quelli a bordo delle navi straniere, in barba e deroga al tanto sbandierato trattato di Dublino) e lo sforamento dei conti concesso per gli 80 euro (che non a caso l'UE considera spesa in più e non taglio di imposte), mance, mancette e prebende varie per vincere elezioni e referendum. So che ci sono delle smentite, ma fra la credibiltà della Bonino (all'epoca ministro degli esteri in uscita) e quella dell'ex caro premier non c'è partita: 6-0 per lei

    Report

    Rispondi

Servizi