Lo scontro tra Porro e Bonafede sul reddito di cittadinanza

Ieri a Piazzapulita il giornalista ha attaccato il grillino: “Ma dove vive, come gliele fa tre offerte di lavoro? Gli fa fare i parlamentari del Movimento 5 Stelle?”

Ieri sera, durante la trasmissione Piazzapulita su La7, c'è stato un duro scontro tra il giornalista Nicola Porro e il parlamentare grillino Alfonso Bonafede. Il giornalista ha attaccato il pentastellato sulla proposta di reddito di cittadinanza del M5s. Porro ha detto che non è credibile il meccanismo che prevede il ritiro dell'assegno dopo tre proposte di lavoro rifiutate, perché col mercato del lavoro in stallo come quello di oggi è impossibile trovare tre possibili impieghi per ogni disoccupato italiano. “Ma dove vive, come gliele fa tre offerte di lavoro? Gli fa fare i parlamentari del Movimento 5 Stelle?”, ha incalzato Porro. Bonafede non ha risposto nel merito e ha preferito spostare il discorso sul fondo per le piccole imprese creato dal Movimento con i rimborsi dei parlamentari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    24 Giugno 2017 - 16:04

    Coi grillini comunque, giocare sempre di fioretto, toccare ma mai affondare di punta o di taglio. Ricordarsi che chi li ha votati vive in mezzo a noi, apparentemente normale, come tanti altri. Che nell'insieme ti fanno implorare intimamente un altro piccolo diluvio universale. Così. Resettiamo st'homo sapiens sapiens. Chissà che, ricominciando daccapo, dalla scimmia...

    Report

    Rispondi

  • marcello.sciarretta

    24 Giugno 2017 - 11:11

    L'antigrillismo di Berlusconi non s i fonda sulla civiltà politica ma sulla paura che Grillo lo depauperizzi. B. spera che, attaccandolo. Io gli elettori del c.d,. tornino a votare per lui.. Io , tra i due, sarei un disperato.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    13 Giugno 2017 - 11:11

    Sia reso merito a Porro, rarissimo e dunque prezioso giornalista che in TV osa inchiodare i grillini alle loro responsabilità, ovvero alle loro pagliacciate politiche. Gran parte dei suoi colleghi se non lisciano il gatto pentastellato per il giusto pelo, si dedicano alla guerra anti casta , se non proprio alla politica in senso generale, ovvero a chi la interpreta e rappresenta.

    Report

    Rispondi

Servizi