Il tabellone si accende per errore e svela i “franchi tiratori” del M5s

Il voto sull'emendamento è segreto ma per un “problema tecnico” diventa palese per pochi secondi. E in aula esplode il caos

Camera dei deputati

Pochi secondi. Un errore tecnico, secondo il presidente della Camera Laura Boldrini. Ma tanto è bastato per innescare lo scontro tra Pd e M5s sull'emendamento che ha fatto vacillare il patto a 4 sulla riforma della legge elettorale. Tutto succede quando viene messo in votazione un emendamento sul Trentino presentato dalla deputata di Forza Italia Michaela Biancofiore. Il voto è segreto. Il relatore Emanuele Fiano e la Commissione danno parere negativo. I deputati spingono il pulsante ma, come se ti trattasse di una votazione palese, sul tabellone di Montecitorio cominciano ad accendersi le luci. Fiano riesce a immortalare la scena.    

 

 

Ed è proprio questa immagine a scatenare la bagarre. Infatti si vede chiaramente che il M5s ha votato a favore dell'emendamento e non contro come prevede l'accordo a 4 stretto con Forza Italia, Lega e Pd. E in Aula esplode il caos.

Il tabellone 

 

La mappa di dove siedono in deputati in Aula

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi