Emiliano è stato escluso dalle primarie in Liguria e Lombardia

Secondo il regolamento del Partito democratico non avrebbe raggiunto il numero di firme necessarie per candidarsi nelle due regioni 

Emiliano è stato escluso dalle primarie in Liguria e Lombardia

Michele Emiliano (foto LaPresse)

Michele Emiliano è stato escluso dalle primarie in Lombardia e Liguria per non aver presentato il minimo delle firme necessarie a candidarsi nelle due regioni. Come spiega il regolamento del Partito democratico, ogni lista collegata ad un candidato alla segreteria deve essere sottoscritta da almeno cinquanta iscritti in ciascun Collegio. Per essere valide le liste devono essere presenti in almeno la metà dei Collegi di una Circoscrizione regionale, quindi delle province di ogni singola Regione. La mozione di Emiliano è invece riuscita a raccogliere le firme necessarie solo nel collegio di Genova, per la Liguria, e in cinque collegi della Lombardia su dodici. 

    

"Le firme ci sono. Le abbiamo raccolte in tutti i collegi della Liguria e in più della metà dei collegi in Lombardia" ha commentato a riguardo il deputato Pd Francesco Boccia, pugliese e sostenitore di Emiliano, respingendo ogni ipotesi di esclusione dalle primarie nelle due regioni. "Sono state fatte uscire notizie false ad arte. A noi non è stata fatta alcuna comunicazione ufficiale su presunte irregolarità. E se ci dovesse arrivare, siamo pronti a fare ricorso". A commentare il fatto anche il ministro Andrea Orlando, l'altro candidato alle primarie insieme a Matteo Renzi, che a margine di un evento ha detto che la decisione non sarebbe ancora definitiva. "Non ho seguito la vicenda. I miei rappresentanti in commissione hanno cercato una mediazione per garantire una presenza di Emiliano. La discussione è ancora aperta". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    13 Aprile 2017 - 19:07

    Pensieri in libertà su l'attivissimo Emiliano. Si presenta come un omaccione delicato e gentile .Di sè stesso medesimo per l'aspetto ( un pò di tinta per frezze bianche su capelli e barba) ha detto sono 'un babbo natale '. E non sbaglia un colpo ,mai nel tono della voce una nota alta ,mai sul viso una espressione truce ,certo molti che lo vedono in tv pensano" ahò lo sai che è pure mejo de mi nonno!" . Mavalà. Secondo me a guardarlo nel profondo dell'occhio e per il linguaggio del corpo è più pericoloso de : esprimere il nome di un animale pericoloso a piacere.

    Report

    Rispondi

Servizi