Elezioni amministrative, si voterà l'11 giugno

Il ministero dell'Interno fissa la data. Alle urne 1021 comuni di cui 153 con popolazione superiore ai 15.000 abitanti e 25 capoluoghi di provincia

Elezioni amministrative, si voterà l'11 giugno

foto LaPresse

Si svolgerà l'11 giugno il primo turno delle elezioni amministrative. La data è stata fissata dal ministro dell'Interno, Marco Minniti. L'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione diretta dei sindaci avrà luogo domenica 25 giugno. Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige, regioni a statuto speciale cui spetta il compito di stabilire autonomamente il giorno delle elezioni, hanno invece individuato la data del 7 maggio. 

 

In totale sono 9.261.142  gli elettori che saranno chiamati alle urne. I comuni interessati sono 1.021, di cui 796 nelle regioni a statuto ordinario e 225 nelle regioni a statuto speciale. Nel dettaglio, 153 sono hanno popolazione superiore ai 15mila abitanti, di cui 25 comuni capoluogo di provincia (tra questi quattro comuni capoluogo di regione: Palermo, Genova,
Catanzaro e L'Aquila) e 858 comuni inferiori ai 15.000 abitanti.

QUI l'elenco completo degli enti interessati. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    29 Marzo 2017 - 12:12

    Una sola considerazione: non sarebbe ora le cosiddette regioni autonome seguano le direttive nazionali sulla data delle elezioni? UN'altra considerazione riguarda i cosiddetti capoluoghi di provincia. Va bene che il referendum del 4 dicembre non è passato, ma parlare di capoluoghi di un ente destinato all'estinzione mi pare davvero esagerato. Prima o dopo infatti le province sono destinate a scomparire, se vogliamo essere seri.

    Report

    Rispondi

Servizi