Se vuoi iscriverti all'"Associazione Casaleggio" devi già essere iscritto

I paradossi della democrazia a 5 stelle. Nel primo incontro del nuovo "circolo grillino" si parlerà di Futurologia

Il paradosso dello statuto della nuova associazione "Gianroberto Casaleggio"

Gianroberto Casaleggio (foto LaPresse)

Ieri la Stampa ha dato la notizia della nascita dell’“Associazione Gianroberto Casaleggio”, fondata dalla moglie del guru scomparso del M5s, Sabina, e dal figlio Davide (già a capo dell’Associazione Rousseau, la piattaforma per la “democrazia diretta” grillina). Lo scopo della nuova associazione, formalmente slegata dal M5s, è quello di “promuove attività culturali, sociali, digitali, artistiche, ricreative” in continuità con “i principi che hanno animato il pensiero e l’azione di Gianroberto Casaleggio”.

 

Nel primo incontro organizzato per l’8 aprile, a ridosso dell’anniversario della morte di Casaleggio, si parlerà di Futurologia: “Gianroberto studiava costantemente il futuro ed era particolarmente interessato all’abilità di immaginare scenari, anticipare nuove tendenze e modellare realtà future. Cioè a quel campo che viene descritto come ‘Futurologia’ e che lo ha sempre attratto”.

 

Il tema, quello di prevedere e immaginare il futuro, è molto complicato, ma in fondo è più semplice della procedura di iscrizione all’Associazione. Per iscriversi infatti bisogna accettare lo statuto, ma per leggere lo statuto bisogna essere iscritti: “Lo Statuto completo è disponibile agli iscritti”. Una sorta di Paradosso del Comma 22 (se non sapete cos'è cliccate qui). Insomma lo statuto bisogna immaginarselo, come il futuro. 

  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi