Alfano attacca Renzi sulla Rai: "Campo Dall'Orto deve dimettersi"

Il ministro degli Esteri e leader di Ap chiede la testa del dg: “Ha fallito tutti gli obiettivi”. Critiche al governo e al Pd sui voucher: "Sbaglia ad andare dietro alla Cgil"

Alfano attacca Renzi sulla Rai: "Campo Dall'Orto deve dimettersi"

In una conferenza stampa inizialmente pensata per presentare una proposta di legge sui voucher, il ministro degli Esteri e leader di Alternativa popolare, Angelino Alfano, ha sparato sul dg della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, che secondo lui "farebbe prima a dimettersi". Incalzato dai giornalisti, Alfano ha spiegato che "a questa Rai manca una visione. È una gestione che ha fallito tutti gli obiettivi alla base delle indicazioni. E' una gestione del tutto fallimentare di cui il diretto interessato dovrebbe prendere atto. Ma mi sembra che abbia la testa dura. Il mio è un giudizio positivo, da contribuente che paga per vedere scene che non sono da servizio pubblico". A chi gli chiedeva se abbia sollevato questo problema nella maggioranza, Alfano ha risposto che "ne parlo ovunque perché il conto lo pagherà soprattutto il Pd, non Alternativa Popolare". Duro anche il giudizio sull’ex premier: "Non voglio entrare nel merito, ci sono troppe polemiche: dalla trasmissione di qualche giorno fa a quella che è stata chiusa... ribadisco, quello che ho sempre detto ovvero: nell'ambito delle tante scelte che il governo Renzi e il leader politico Renzi, in qualità di presidente del Consiglio, ha fatto in questo anni, la peggio riuscita è quella di Campo Dall'Orto come direttore generale della Rai. Questa Rai non ha una visione, non è un servizio pubblico di cui possiamo andare orgogliosi perché abbiamo polemiche continue".

 

"Se il Pd ha deciso di andare dietro alla Cgil sappia che noi non ci stiamo. Non ci faremo certo incatenare da una sinistra dell'indietro tutta. E' meglio dirle subito queste cose e parlare chiaro con il Pd". Durante la conferenza stampa, Angelino Alfano ha poi lanciato un avvertimento al Pd, alleato di governo di Area popolare, sul nodo dei voucher, annunciando una proposta di legge ad hoc. Per Alternativa Popolare, ha spiegato il capogruppo alla Camera Maurizio Lupi,"abolire i voucher è stato un errore, cedendo in questo modo a un ricatto della Cgil pur di evitare il referendum". Alfano ha poi spiegato che sarà presentato un emendamento che fissi una data, il 15 maggio, entro la quale sia ancora possibile acquistare i voucher per poterli usare entro il 31 dicembre 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    24 Marzo 2017 - 16:04

    Finalmente Alfano con il quid!

    Report

    Rispondi

Servizi