Movimento 5 balle

La bizzarria degli inizi, con le scie chimiche e i microchip sottopelle, ha lasciato il posto a una piattaforma più concreta. Ma non meno falsa, dalla Banca d’Italia alla Nato

Movimento 5 balle

Beppe Grillo ha costruito il suo successo di teatrante sulle bufale sceintifiche, ora ha spostato il meccanismo sul terreno politico

Siamo nell’èra delle fake news, della post-verità e dello storytelling, del cospirazionismo e della manipolazione delle opinioni. Se ne parla continuamente, anche se non sono armi e meccanismi molto diversi da quelli sempre usati nella storia, dalla propaganda alla disinformazione. Ciò che è notevolmente cambiato rispetto al passato è il salto tecnologico che, attraverso internet e i social media, ha abbattuto i costi di produzione delle notizie. Se produrre una bufala costa quasi niente, la fatica per smentirla costa molto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • davide.lopre

    30 Gennaio 2017 - 10:10

    Capisco lo sforzo del"foglio" per far riflettere e ragionaresu sul M5 stelle ma Grillo non è un politico, non si discute non si ragiona, è lo Sciamano (vedi Jung su Hitler), crollerà solo quando i danni saranno evidenti e irrimediabili.Per fortuna, in questo caso, non siamo tedeschi.

    Report

    Rispondi

  • pietro.parodi2

    29 Gennaio 2017 - 18:06

    Tutto più che vero. Solo che non sono solo i peppisti a bersi queste scemenze. Anche gran parte dei leghisti le considerano verità e sono altrettanto complottardi. E' un eccellente motivo perché se FI vuole ancora rappresentare gli elettori moderati e liberali separi i suoi stracci da quelli di Salvini e del suo lepenismo (e trumpismo d'accatto)

    Report

    Rispondi

Servizi