In Veneto Lega e M5s sono già alleati: vogliono l'autonomia regionale

Il movimento sosterrà il referendum consultivo che potrebbe essere fissato in primavera. Il nord est diventa laboratorio di una possibile intesa su scala nazionale

In Veneto Lega e M5s sono già alleati: vogliono l'autonomia regionale

Il governatore del Veneto Luca Zaia (foto LaPresse)

Nonostante le smentite, reiterate anche ieri dal blog di Beppe Grillo, l'alleanza tra M5s e Lega nord è già realtà. Non ancora a livello nazionale, d'accordo, ma in Veneto il movimento pentastellato e il partito di Matteo Salvini hanno dato vita a una sorta di laboratorio politico su un tema caro a entrambi: l'autonomia regionale. I grillini, come riporta La Stampa, hanno già annunciato che sosterranno la campagna in favore del referendum consultivo in cui si chiederà agli elettori di esprimersi sull'autonomia del Veneto.

 

La data della consultazione è ancora da fissare e oggi è in programma un incontro tra il governatore Luca Zaina e il ministro dell'Interno Marco Minniti a margine della Conferenza delle Regioni per vagliare l'ipotesi di un election day in occasione del voto per le amministrative della prossima primavera. Una eventuale vittoria del Sì sarebbe una leva politica di grande peso per la Lega, che a quel punto avrebbe dalla sua una manifestazione chiara della volontà popolare in favore di una gestione autonoma delle risorse per il territorio.

 

I grillini, da parte loro, non sono nuovi a un asse con Salvini, almeno in Veneto, dove – ricorda ancora il quotidiano di Torino – le agende politiche si sono già incrociate lo scorso anno sul tema dell'immigrazione. In quell'occasione, M5s e Carroccio votarono insieme per l'abrogazione della legge regionale che tutelava le minoranze Rom e Sinti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    25 Gennaio 2017 - 09:09

    Urge ridimensionare le regioni. Infatti uno dei mali d'Italia riguarda le regioni autonome con i loro privilegi. Adesso c'è il Veneto che vuole l'autonomia e poi arriverà la Lombardia. Insomma ritorniamo all'Italia degli statarelli, altro che nazione unita.

    Report

    Rispondi

Servizi