L’ultimo Nazareno

C’è un piano di Renzi per uscire (con il Cav.) dalla melassa proporzionalista

Un Mattarellum corretto: 50 per cento uninominale e 50 proporzionale, tutto per stanare e convincere il Cav.

renzi

Matteo Renzi (foto LaPresse)

Roma. Circola una super proposta di riforma elettorale, un sistema che nel Pd sono sicuri possa piacere anche a Silvio Berlusconi, cioè all’uomo con il quale – se non altro per mancanza di alternative – Matteo Renzi sarà prima o poi costretto a siglare un nuovo accordo, meno ricco d’implicazioni e subordinate, certo, circoscritto al solo sistema di voto, inevitabilmente, ma non meno decisivo di quel famoso patto che quasi tre anni fa fu battezzato dai giornali, e dagli stessi...

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • armando.dasdia

    15 Dicembre 2016 - 15:03

    Perchè invece non stanare Grillo e mettere sul tavolo la proposta pentastellata dell'Italicum, magari per come corretto dalla Corte, sia alla Camera che al Senato? Se si tirassero indietro, tutti capirebbero che trattavasi solo di un bluff; ove mai ci stessero nessuno potrebbe gridare all'inciucio e Renzi salverebbe la sua legge elettorale e noi tutti dallo spettro del proporzionale. Vincerebbe Grillo? Non ne sono per niente sicuro, in ogni caso sarebbe giusto così e infine durerebbero tre mesi.

    Report

    Rispondi

  • maurizio guerrini

    maurizio guerrini

    15 Dicembre 2016 - 10:10

    Così per fermare Grillo proveranno ad ingessare l'Italia per altri 70 anni, ma arriverà prima qualcuno molto, ma molto peggio di Grillo.

    Report

    Rispondi

Servizi