Mattarella ha deciso: Gentiloni al Quirinale per formare un nuovo governo

Il capo dello stato ha convocato il ministro degli Esteri del governo Renzi. Appuntamento alle ore 12.30

Mattarella ha deciso: Gentiloni al Quirinale per formare un nuovo governo

Alle 12.30 Paolo Gentiloni salirà al Quirinale per ricevere l'incarico di formare il governo (LaPresse)

Roma. Sergio Mattarella ha convocato al Quirinale, per le 12.30, Paolo Gentiloni. Lo fa sapere una nota ufficiale del Quirinale. A quell’ora, all’attuale ministro degli Esteri, sarà conferito l’incarico di formare il governo. Secondo la prassi, il premier incaricato dovrebbe accettare “con riserva”, prima di tornare al Colle con la lista dei ministri del nuovo esecutivo. Si prevedono tempi comunque molto brevi.

 

Si sblocca così in tempi rapidi la crisi seguita alle dimissioni di Matteo Renzi, presentate subito dopo la sconfitta al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre. Il capo dello stato, ieri sera, presentandosi davanti ai giornalisti, aveva garantito che le tempistiche sarebbero state assai ridotte, anche per gli imminenti impegni internazionali che richiedono un governo in carica (giovedì è in programma il Consiglio europeo).

Gentiloni il freddo

La famiglia cattolica ma risorgimentale. La militanza studentesca e verde. Il tennis le Clarks la fedeltà al barbiere e agli amici. Il ministro degli Esteri visto da vicino. Lo presentano indebitamente come cattolico, per via delle origini famigliari. Ma è da sempre su posizioni laicizzanti.

“Ho ascoltato come era doveroso tutte le voci presenti in Parlamento, ho registrato con attenzione e con rispetto le loro opinioni e le proposte che hanno avanzato. Nelle prossime ore valuterò quel che è emerso da questi incontri e prenderò le iniziative necessarie per la soluzione della crisi di governo”, aveva detto Mattarella al termine dei colloqui degli ultimi tre giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi