Michele Penta nuovo commissario di Padova dopo la caduta del sindaco Bitonci

Sessantotto anni, prefetto dal 2001, fino alla scorsa primavera era commissario a Bolzano
Michele Penta nuovo commissario di Padova dopo la caduta del sindaco Bitonci

Massimo Bitonci (foto LaPresse)

Michele Penta è il nuovo commissario di Padova dopo la caduta del sindaco leghista Massimo Bitonci. Sarà lui a traghettare la città verso le elezioni del 2017. Sessantotto anni, prefetto dal 2001, fino alla scorsa primavera era commissario a Bolzano. Prima era stato presidente dell’organismo di vigilanza del Bbt (tunnel di base del Brennero), mentre tra il 2009 e il 2012 Penta aveva ricoperto il ruolo di commissario straordinario del governo per le persone scomparse.

 

“Padova non aveva certo bisogno di instabilità, quindi pur non avendo condiviso la politica, l'atteggiamento e le scelte operate fino ieri dal sindaco Bitonci, che avevo peraltro votato, non avrei mai auspicato che cadesse sfiduciato dal suo Consiglio e dalla sua Giunta”, ha commentato Barbara Degani, sottosegretario all'Ambiente ed ex presidente della provincia di Padova. “Il tempestivo arrivo del commissario Michele Penta, persona autorevole, super partes e profondo conoscitore delle dinamiche amministrative, mi conforta. È stata individuata una persona forte ed equilibrata: ci può aiutare a superare un momento difficile che la nostra città non si è mai trovata a vivere, permettendoci di arrivare alle elezioni”, ha aggiunto la Degani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi