Trumpette e trumponi. E altri effetti collaterali di The Donald

Bocciati i media che quando sono presi alla sprovvista hanno tendenza a scoprire l’acqua calda; bocciato Bersani che non ha capito che il suo modo di fare sinistra è finito per sempre; bocciati Grillo, Meloni, Santanché ecc. che dopo l'elezione di Trump hanno perso il senso della misura. Il Pagellone alla settimana politica di Lanfranco Pace.
 Trumpette e trumponi. E altri effetti collaterali di The Donald

Donald Trump con la moglie Melania (foto LaPresse)

Vivremo due anni, almeno fino alle elezioni di mezzo termine, con un presidente repubblicano che concentrerà nelle sue mani grandi poteri, la Casa Bianca, il Congresso, la Corte suprema. Ma l’architettura istituzionale americana è d’acciaio, non ammette sgarri, ad aprire una procedura di impeachment ci si mette un amen tanto più che Trump non ha solo amici nel suo partito. E’ ridicolo perciò gridare che il fascismo è alle porte: l’America sa il fatto suo, ha fatto i conti con...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi