Parisi e il centrodestra mezzovuoto

Parisi e il centrodestra mezzovuoto
Il centrodestra “non parli di leadership” ha detto ieri Stefano Parisi al Corriere della Sera. Già candidato a Milano – dove ha dato un’eccellente prova – Parisi ha spiegato una cosa semplice: “Mancano i contenuti”. Il centrodestra, come giustamente segnala Parisi – non senza malizioso candore – è solo un contenitore. Tutto da riempire. Bisognoso di un progetto più che di un capo. Anche perché – vista l’esperienza fino a oggi – la conseguenza è una domanda: a capo di cosa? O, peggio: per mettersi a capo di chi, del Bar Sport cui s’è ridotto a essere il centrodestra?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi