Fatti, commenti, appuntamenti del giorno presi dal taccuino di Mario Sechi

Padoan e Alfano alla Camera, la crescita cinese e il petrolio dell'Iran

Mattarella, più che una presidenza un mistero. I guai di Sarkozy: dopo la vittoria alle elezioni, subito interrogato per lo scandalo dei fondi neri. Le immancabili inaugurazioni del duo Grasso-Boldrini e il drone subacqueo. Fatti, commenti, appuntamenti del giorno presi dal taccuino di Mario Sechi.
Padoan e Alfano alla Camera, la crescita cinese e il petrolio dell'Iran

Mercoledì 1 Aprile. San Venanzio e compagni martiri. Vengono ricordati tutti insieme: Venanzio, Anastasio, Mauro, Paoliniano, Telio, Asterio, Settimio, Antiochiano e Gaiano.

 

Titoli. Giornata da centralina telefonica. Brutto segno, stagione di veleni in arrivo e ce ne sarà per tutti. Il Fatto indossa la vecchia tuta dell’omino che fu Sip: “Chi controlla il telefono di Renzi”. Il Corriere della Sera nei panni di Max: “Intercettazioni, D’Alema al contrattacco: il Csm dovrebbe vigilare di più sui giudici”. Il Giornale fa la sintesi: “Renzi tra ladri e disoccupati”. Libero continua la sua campagna di Germania e passa al profilo psyco del “pilota stragista”: “Lufthansa ammette: sapevamo che era matto”. La Stampa continua a stare fuori dal gruppone e punta sulla vera notizia di ieri: “I giovani esclusi dalla ripresa”. E il rimpasto? Ah, ruba il cuore a tutti, titolo collettivo del Messaggero: “Infrastrutture, arriva Del Rio”. #filainedicola.

 

Due ministri in Parlamento. Alla commissione Bilancio della Camera ci sarà l’audizione del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan (ore 11). In commissione Affari costituzionali audizione del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, (ore 14). Essendo Alfano impegnato nel rimpasto, le notizie arriveranno da Padoan.

 

Mattarelland. Notizie fondamentali dal Quirinale. 1. Variazione dell’orario della mostra degli Arazzi medicei. 2. Il Presidente Mattarella ha ricevuto il Presidente della Consob, Giuseppe Vegas. Più che una presidenza, un mistero.

 

Festa breve per Sarkozy. E’ cominciato il suo interrogatorio per i fondi neri, tre suoi consiglieri fermati dalla polizia. E’ la Francia, ma sembra l’Italia.

 

La ripresa? Occhio alla Cina. Dati positivi da Pechino. L'indice pmi sul settore manifatturiero cinese a marzo è salito a 50,1 punti. In febbraio era fermo a 49,9. Quando l’indice supera i 50 punti indica una fase di espansione. 

 

Nucleare? Petrolio. Iran e Stati Uniti sono a un passo dall’accordo sul nucleare? Secondo il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov sì. Stamattina a Losanna i negoziati sono ripresi a livello di sherpa, i ministri sono rientrati in patria. Sarà la Russia la pedina della scacchiera che sblocca la partita in medio oriente? O la Cina che ha esortato tutti a trovare un compromesso? Non è solo una questione di nucleare, di geopolitica e strategia. E una faccenda che riguarda soprattutto il petrolio. Teheran spera di avere finalmente il mercato libero per le sue esportazioni. Ma non è facile. Guardate questo grafico pubblicato stamattina da The Economist Espresso:



Cosa vuol dire? Che le capacità di produzione dell’Iran sono limitate. E per incrementarle servono investimenti in tecnologia e non solo. Inoltre, le condizioni del mercato non sono ottimali. L’Arabia Saudita gioca all’omino nel pozzo e – tra quelli in fondo al pozzo – ci sono anche gli altri produttori. Non è l’uranio a migliorare i conti dell’Iran, ma il petrolio. E’ in fondo al pozzo che bisogna guardare.

 

I bancari all’alba. Avranno un nuovo contratto. Liturgia e linguaggio da Prima Repubblica: “l’ipotesi di accordo” è stata firmata alle cinque del mattino.

 

Il drone subacqueo. Lo sta testando il Darpa, l’agenzia hi-tech del Pentagono, quella dalla quale partì internet. Molto interessante: il drone sottomarino viene depositato sul fondo e addormentato. In caso di guerra o emergenza civile viene risvegliato e chiamato all’azione. Mostruoso. Letale. Vero. Siamo tra Jules Verne e Isaac Asimov.

 

Tagli di nastri, inaugurazioni, cerimonie. Il duo Grasso-Boldrini di nuovo in azione. Il Presidente del Senato Pietro Grasso va alla proiezione del film "Il viaggio di Marco Cavallo” (Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Ore 14.15). La Presidente della Camera Laura Boldrini stasera sarà alla illuminazione della facciata di Palazzo Montecitorio in occasione della Giornata Mondiale di sensibilizzazione sull'Autismo istituita dall'ONU nel 2007 (Montecitorio, ore 21.00).

 

Primo Aprile. E’ il giorno del pesce, oggi non credete a tutto quello che leggete (vale anche gli altri giorni)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi