Pillole di ottimismo

Bisogna puntare sulla fiducia nel prossimo

Pillole di ottimismo

Foto Pixabay

Oggi sono di buonumore. Le notizie rivelano che le persone sono capaci di tornare sui propri passi se si accorgono di aver sbagliato. Per esempio il direttore dell’albergo svizzero che aveva affisso il cartello con l’intimazione ai clienti ebrei di farsi la doccia prima di entrare in piscina, ha riconosciuto coraggiosamente che avrebbe fatto meglio a chiederlo anche ai non ebrei. Anche Donald Trump è stato capace di passare sopra alla propria devozione suprematista ammettendo imparzialmente che “non c’erano solo neo-nazisti”. E le autorità austriache, poi: hanno mandato 70 militari al Brennero ma hanno voluto rassicurare che “questo non significa l’impiego dei carri armati”. La Corea del nord ha soprasseduto all’ultimatum sul lancio dei missili contro Guam, vediamo che fa Trump, ha detto Kim Jong-un. Bisogna puntare sull’ottimismo e sulla fiducia nel prossimo: alla fine la ragione prevale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi