Ezio Mauro, la sinistra e una domanda aperta

Mi rallegro molto per il lungo viaggio ragionato sulla sinistra che ha pubblicato domenica su Repubblica

 Ezio Mauro

Ezio Mauro (foto LaPresse)

Mi rallegro molto con Ezio Mauro per il lungo viaggio ragionato sulla sinistra che ha pubblicato domenica su Repubblica. In certi momenti della lettura sembrava di dover concludere che governare voglia dire rinunciare a vincere le elezioni, e che pensare, dire e soprattutto urlare cose stupide e magari infami sia il modo sicuro per vincere le elezioni. Dunque la responsabilità del governo e la democrazia si separano e se ne vanno per strade opposte. A meno che… – si pensava in qualche altro momento della lettura. A meno che cosa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi