Rieducare alle patologie

Io non ho un’opinione sulla “Buona Scuola”: da troppo tempo sono lontano dalla scuola, buona o cattiva.
Io non ho un’opinione sulla “Buona Scuola”: da troppo tempo sono lontano dalla scuola, buona o cattiva. Vedo però che all’art. 21 c’è una delega in bianco per una riforma epocale del sostegno, e il sottosegretario Faraone dice che sostituirà gli insegnanti di sostegno con “esperti delle singole patologie”. E’ possibile che questo abbia senso per alcune specifiche patologie. In generale, resto convinto che bambini e ragazzi non si riducano alle loro patologie – e nemmeno tutti gli altri. Spero davvero che non si faccia un grosso guaio, e che i progressi promessi “sulla strada dell’inclusione” non si rivelino tagli edulcorati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi