Sentirsi europei oggi

C’è un’Europa mediterranea, in cui l’arrivo dei migranti – quelli che arrivano – gonfia la demagogia parafascista.
Sentirsi europei oggi. C’è un’Europa mediterranea, in cui l’arrivo dei migranti – quelli che arrivano – gonfia la demagogia parafascista. C’è un’Europa orientale in cui lo zarismo putiniano eccita i nazionalismi. C’è un’Europa del nord che si serve dell’Europa meridionale e di quella orientale come di impellenti giustificazioni alla sua avarizia. E c’è la vecchia barzelletta sul Belgio e le sue divisioni, che finalmente vengono regolate di comune accordo: “Tutti i valloni a destra, tutti i fiamminghi a sinistra”. Resta un gruppetto di signori vestiti di nero, cappelli neri, barbe e riccioli: “E noi belgi?”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi