Ah, la Mesopotamia!

Ho trovato questo brano in un articolo di Cesare Cases su Victor Hugo (1984).
Ho trovato questo brano in un articolo di Cesare Cases su Victor Hugo (1984). “Ortega y Gasset racconta che, quando fu solennemente festeggiato a Parigi l’ottantesimo compleanno di Victor Hugo, si presentarono a rendergli omaggio, come a un potentato, gli ambasciatori dei paesi esteri. Il cerimoniere glieli presentava uno dopo l’altro. ‘L’ambasciatore d’Inghilterra!’ ‘Ah! – faceva Hugo – L’Inghilterra… Shakespeare!’. ‘L'ambasciatore d’Italia!’ ‘Ah, l’Italia… Dante!’. E via di seguito finché si arrivò all’ambasciatore della Mesopotamia. Hugo rimase interdetto, poi si riprese e disse: ‘Ah, la Mesopotamia!… l’umanità!’. Infatti tra il Tigri e l’Eufrate si supponeva che fosse nato questo personaggio, l’umanità, più importante perfino di Dante e Shakespeare…”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi