Modi, i giovani, il futuro

Noi continuiamo a dire che i giovani sono il futuro e, quanto al presente, non gli lasciamo battere una palla. A parte l’induismo di destra, oggi sono d’accordo col primo ministro indiano Narendra Modi.

Noi continuiamo a dire che i giovani sono il futuro e, quanto al presente, non gli lasciamo battere una palla. A parte l’induismo di destra, oggi sono d’accordo col primo ministro indiano Narendra Modi, il quale parlando agli studenti ha raccomandato di non occuparsi del futuro, ma di badare al presente. Come un buon battitore di cricket, che si concentra solo sulla palla che sta per arrivare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi