Nuovo cinema Cav.

Indizi e pettegolezzi sul prossimo film di Sorrentino dedicato all’Amor nostro. Per evitare la farsa felliniana con tocchi da Bagaglino, l’unica è che il protagonista sia anche lo sceneggiatore

Nuovo cinema Cav.
Andrà a finire come con “Il divo”, premio della giuria al Festival di Cannes 2008. “Magnifica sceneggiatura” commentavano i giornalisti stranieri, sperticandosi in lodi a Paolo Sorrentino (allora scriveva da solo, Umberto Contarello era in marcia di avvicinamento, nel film ha la particina di un deputato senza nome). Ripetevano le battute, ammiravano i siparietti comici, restavano affascinati dalla proposta di matrimonio fatta alla fidanzata Livia passeggiando tra le lapidi del Verano. Fu una fatica convincerli che il materiale era puro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi