DETACHMENT – IL DISTACCO

DETACHMENT – IL DISTACCO

Dal regista “American History X” (con Edward Norton), un altro film di ambiente scolastico. Intermezzi con lavagne e gessetti, Adrien Brody che sfodera tutta la sua malinconia. Da piccolo ha subìto un trauma famigliare. Da grande fa il supplente. In classe tiene testa al bullo della scuola, capisce la bellezza interiore della ragazza grassa con la passione della fotografia. Fuori si intenerisce per una puttana minorenne in calze a rete, la accoglie in casa, va a trovare di tanto in tanto il padre ricoverato con l’Alzheimer. Nulla che trascini lo spettatore, sopraffatto da molte spiegazioni superflue. Ogni tanto appare James Caan, altro insegnante che cerca di convincere una bella ragazza a mettersi il reggiseno almeno in classe (non che ne abbia bisogno, ma c’è comunque una differenza tra la scuola e una discoteca). Ogni tanto appare Lucy Liu, con gli occhiali professorali perché deve prendersi cura degli allievi difficili, e spesso le scappa la pazienza. Spiace accanirsi sui piccoli film e sulle piccole case di distribuzione, si ha sempre la sgradevole impressione di sparare sull’ambulanza. Ma con tutta la buona volontà, “Detachment” resta materia da dibattito sociologico, alla voce: “Disastri dell’istruzione americana”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi