POLIZIOTTI FUORI

Un Kevin Smith annacquato è meglio di niente”, sentenzia Rolling Stone. Mica vero, dipende da quanta acqua allunga il brodo, e da quanto bene ricordiamo “Clerks”, “Dogma” o “Clerks 2”. Tranquillo come non l’abbiamo mai visto, Bruce Willis fa coppia con Tracy Morgan: poliziotti fuori di testa, ora anche sospesi dall’incarico. In pochi minuti hanno mandato a monte un’operazione preparata da tempo, sparando all’impazzata – uno vestito da telefono cellulare gigante, per mimetizzarsi meglio – e finendo su YouTube. “Quel YouTube?” chiede Tracy Morgan, che abbiamo cominciato ad apprezzare in “30 Rocks” (è il comico scritturato per far salire un po’ gli ascolti di “The Girlie Show”, il programma scritto da Liz Lemon-Tina Fey, da quel momento “TGS con Tracy Jordan”: la somiglianza tra nome dell’attore e nome del personaggio segnala che uno fa la caricatura all’altro). La prima scena è puro Kevin Smith, quando era bravo e si scriveva i film da solo, invece di affidarli ai fratelli Rob e Mark Cullen. Il bianco Jimmy e il nero Paul si disputano un interrogatorio, vince Paul che comincia un vorticoso gioco di citazioni, l’altro deve indovinare i film. Vanno tanto veloci che non riusciamo a prender nota di tutto, nel mucchio finiscono “Heat”, “A Time to Kill”, “Training Day”, “A spasso con Daisy”, “La calda notte dell’ispettore Tibbs”, “Il colore viola”, “Schindler’s List” e “Scarface” citato anche dai camorristi. Qualche altra scena riesce, i dettagli sono sempre giusti – l’orsacchiotto con macchina fotografica per spiare il tradimento della consorte, per esempio, o il tentativo di convincere una signora che non può entrare in casa perché ci sono i ladri –, la trama esiste solo come pretesto. Di mezzo, una preziosa figurina di modernariato che ritrae il giocatore di baseball Andy Pafko. Jimmy vorrebbe venderla all’asta per pagare le nozze alla figlia (che vive con l’ex moglie e il nuovo marito ricco), gliela sottraggono quando servirebbe, la prima volta che esce dal nascondiglio per trovare un compratore. Oltre a far polemiche perché non lo fanno salire sugli aerei se non paga due posti (rispetto a quando faceva Jay nel primo “Clerks” in bianco e nero si è molto arrotondato) Kevin Smith secondo Imdb ha tre progetti in corso, tutti scritti da lui. Speriamo nei prossimi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi