L’UOMO CHE AMA

Tema: anche i maschi soffrono per amore. Svolgimento: Pierfrancesco Favino ha una storia passionale con Xenia Rappoport (che lo pianta), e poi una storia tiepidina con Monica Bellucci (che si occupa di arte, e mette in mostra quadri di schizofrenici). Storia non originalissima, ma un bravo sceneggiatore potrebbe ricavarci qualcosa. Invece tocca vedere una serie di scenette da farmacia, la solida muscolatura di Favino esibita tra le lenzuola e sotto la doccia, pranzi dai genitori sul lago, capelli rossi di varie sfumature. Molte sviolinate acustiche o elettriche, firmate Carmen Consoli. Attori bravi sprecati e Monica Bellucci che – sostiene Carlo Verdone dopo aver fatto le pulci agli attori americani – ancora deve tirar fuori “il suo enorme potenziale”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi