Pessimismo sulle condizioni di Ibrahimovic: nel pomeriggio la risonanza

L'attaccante svedese si è infortunato durante la gara di Europa League contro l'Anderlecht: la torsione innaturale del ginocchio fa temere la rottura del legamento crociato

Infortunio Ibrahimovic

Il momento dell'infortunio (foto LaPresse)

Filtra pessimismo sulle condizioni di Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante del Manchester United si è infortunato ieri all'ultimo minuto della gara poi vinta 2-1 ai supplementari contro l'Anderlecht: dopo il tentativo di intercettare in volo un lancio lungo, il ginocchio destro dell'ex Juve e Barcellona è rimasto piantato sul terreno. La torsione innaturale è evidente dalle immagini. Raramente si è visto Ibra tanto dolorante.

Al termine della partita che ha portato il Manchester United nelle semifinali di Europa League, José Mourinho era scuro in volto: “Voglio aspettare il referto medico ma l'infortunio di Zlatan, secondo la mia esperienza, mi sembra grave. Mi auguro di sbagliarmi, ma non riesco a essere troppo ottimista”, ha detto l'allenatore portoghese. Nel pomeriggio Ibrahimovic si sottoporrà a una risonanza magnetica che toglierà tutti i dubbi. L'ipotesi più concreta è la rottura del legamento crociato: se così fosse, la carriera del calciatore che il 3 ottobre scorso ha compiuto 35 anni sarebbe a rischio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi