Ecco chi era l'economista Giacomo Vaciago

Professore universitario e consigliere politico, fu anche sindaco di Piacenza. È morto la scorsa notte a 74 anni

Giacomo Vaciago

Giacomo Vaciago (foto LaPresse)

La scorsa notte è morto a Piacenza, dove era nato il 13 maggio 1942, l'economista Giacomo Vaciago. Aveva 74 anni ed era malato da tempo. Professore universitario e ordinario di Economia politica ad Ancona, era anche stato sindaco di Piacenza dal 1994 al 1998 a capo di una coalizione di centro-sinistra. Ha anche diretto l'istituto di economia e finanza della Cattolica di Milano, l'università dove si era laureato nel 1964 e che nel dicembre scorso lo aveva nominato professore emerito.

Dal 1987 al 1989 è stato consigliere economico del ministro del Tesoro, dal 1992 al 1993 consigliere del presidente del consiglio, mentre dal gennaio 2003 al marzo 2005 è stato consigliere scientifico del ministero per i Beni e le attività culturali. Dal giugno 2014 al dicembre 2016, invece, occupava il ruolo di consigliere economico del ministro del Lavoro. Dal 1983 era editorialista del Sole 24 Ore e da molti anni opinionista di Libertà, il quotidiano della sua città.

Vaciago era anche membro dell'associazione il Mulino ed è stato sia nel comitato di direzione della rivista sia nel consiglio editoriale della società editrice il Mulino, di cui era anche autore. Il suo libro più recente è Un'anima per l'Europa (2015), dal quale si evincono le sue idee sempre ben argomentate, mai banali e soprattutto spiegate in un linguaggio accessibile a tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi