Furia Dzeko

L’attaccante che ha zittito Stamford Bridge è riuscito in un’impresa rara: superare le aspettative già alte dei tifosi romanisti

Furia Dzeko

Foto LaPresse

Succede spesso che ci sia una partita in cui qualcosa di chiaro già da tempo, a volte anche da molto, diventi rivelatrice di una verità giudicata nuova pur non essendolo per niente. Con Edin Dzeko è successo mercoledì scorso, al Stamford Bridge di Londra, nella partita di Champions League Chelsea-Roma. Due gol, ma soprattutto uno, di sinistro al volo, hanno portato il centravanti della Roma allo status di campione. Ciò che era, ovviamente. Ciò che è. Perché stiamo parlando di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi