La zecca virtuale

Al Crypto Castle, dove abitano i miliardari ragazzini che hanno fatto i soldi con le monete alternative, in rete senza banche né intermediari

La zecca virtuale

Jeremy Gardner, 25 anni, guida la compagnia Augur, che realizza previsioni sul mercato dei bitcoin. In più, ha una sua società di software

San Francisco. Il cripto-castello è inerpicato su Potrero Hill, una delle inestimabili colline di San Francisco. Il cripto-castello, come è stato soprannominato dalla stampa e dai suoi fondatori, è in realtà una graziosa villetta vittoriana. Sulla soglia c’è una copia ancora incellophanata del Wall Street Journal e lo zerbino personalizzato “Welcome to Crypto Castle”, appunto. Ma non è un posto per scambisti, è una palazzina in cui abitano miliardari ragazzini che hanno fatto i soldi con le criptovalute, le monete...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi