La grande abbuffata

Cibo, cuochi, cucina, star delle pentole e delle padelle: ecco l’ultimo grande racconto che si snocciola dalla tv generalista fino ai canali tematici più fighetti. Ma noi ne abbiamo bisogno. Come il pane

La grande abbuffata

Henri Matisse, “La tavola imbandita”, 1896-’97 (collezione privata)

Tra i remake che vorrei c’è “La grande bouffe” di Marco Ferreri rifatto coi cuochi di “Masterchef”. Chiusi in un loft da giorni, stanchi della televisione e della civiltà occidentale, Bastianich, Cracco e Barbieri si lasciano andare a una lenta agonia esofagea scandita da carbonare destrutturate, flatulenze, escort e gelati all’azoto liquido, finché Cannavacciuolo non irrompe nella casa e, tra le lacrime, li ritrova sepolti vivi sotto una montagna di friselle. Cameo di Antonella Clerici nei panni della maestrina Andrea....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi