Il cosmo in silenzio

Ma dove sono finiti tutti quanti gli alieni? Dal paradosso di Fermi al neodarwinismo. Per scoprire che la vita forse è solo la nostra

il cosmo in silenzio

Alieni al cinema: una scena di “E.T. L’extraterrestre” di Steven Spielberg (1982)

Enrico Fermi, oltre a essere riconosciuto come il più grande fisico dei suoi tempi, andava famoso per le sue domande a bruciapelo, le cosiddette domande alla Fermi. Un giorno chiese ai suoi studenti americani quanti accordatori di pianoforti ci fossero a Chicago, domanda ostica ma decisamente più abbordabile di quella su quanti granelli di sabbia ci sono sulle spiagge del mondo. Più che ai risultati, Fermi guardava al ragionamento che compivano gli interpellati per giungervi. Per esempio, il 1950 fu...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • andrea.milani82

    21 Agosto 2017 - 10:10

    Breve riflessione, forse fallace. Esistesse vita nell'universo, si aprirebbero tre scenari, non esclusivi: 1) vita meno evoluta della nostra; 2) vita più o meno ai nostri livelli; 3) vita più evoluta di noi (intendendo "evoluta" in senso cognitivo/scientifico/tecnologico). Il Paradosso di Fermi però si concentra solo sulla terza ipotesi, perché né nel primo caso né nel secondo le tecnologie sono tali per instaurare un "contatto". Noi stessi (punto di riferimento dell'ipotesi 2) siamo appena appena in grado di uscire dal sistema solare (vedi Voyager 1) con mezzi "meccanici" e con mezzi fisici riusciamo a malapena a capire le caratteristiche di altri esopianeti (ma già trovarli non è semplicissimo). Se ci basassimo sul campione terrestre, la maggior parte della vita (dai virus, ai procarioti, ai primati) rientra nella categoria 1, e noi rappresentiamo una % bassissima sul numero totale di specie. Insomma, visti da fuori e giudicati con i parametri del Paradosso, noi non esisteremmo.

    Report

    Rispondi

Servizi