Quando amore è morte

Ulisse, Aragorn e Arwen. Da Omero a Tolkien, storie di chi rinuncia all’immortalità in nome di una passione

Quando amore è morte

Viggo Mortensen e Liv Tyler interpreti di Aragorn e Arwen nell’adattamento cinematografico del “Signore degli Anelli” di Peter Jackson (2001)

“Che zitella divento, se mi manca il coraggio di amare la morte!” (Arthur Rimbaud)   “Più straziante del morire è la morte per amore di chi sta per morire” (Emily Dickinson)     Ci sono momenti in cui lo sguardo di un artista intercetta un evento, un dettaglio, piccolo o grande che sia, ed esso pare schiudergli l’accesso a un altro mondo, che gli si sovrappone. Pensiamo al primo sorriso che Bice, figlia di Folco Portinari, rivolge a Durante Alighieri,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi