Mann degli spiriti

Un breve saggio e un’eco nei romanzi. Per la prima volta in italiano il resoconto delle esperienze occulte del grande scrittore tedesco

Mann degli spiriti

“Sedute spiritiche e un’altra prosa inedita” di Thomas Mann, a cura e con traduzione di Claudia Ciardi, è pubblicato da Via Del Vento

Monaco di Baviera, vigilia di Natale del 1922: Thomas Mann sale su un tram in compagnia di un caricaturista che gli ha procurato un appuntamento con il barone Albert von Schrenck-Notzing. Medico, specialista in patologie nervose e sessuali, l’aristocratico tedesco era l’autore di due voluminosi tomi intitolati Fenomeni di materializzazione, con cui si era conquistato una discreta fama tra i fan del paranormale che affollavano la società monacense. Il suo salotto era frequentato da pittori, musicisti, professori universitari, poeti, tutti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi