In Italia è tempo di svendite

Cosa non si fa per la salvezza. Ricordate l’Ilva? Un patrimonio di 4,2 miliardi ceduto per meno della metà. Seguirà l’Alitalia

In Italia è tempo di svendite

Foto LaPresse

Le cifre sono nude, aspre, secche e, come le rocce del deserto per gli anacoreti, pavimentano il cammino verso la verità. Prendiamo i numeri dell’Ilva, ciottoli abbandonati sul greto rinsecchito di un wadi. L’Iri ha venduto il gruppo siderurgico nel 1995 alla famiglia Riva che ne ha mantenuto il controllo fino al 2012 quando è arrivato il sequestro degli impianti imposto dalla magistratura. Il patrimonio e’ passato da 961 milioni a 4,2 miliardi di euro nonostante un paio di recessioni;...

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo.trinchi

    18 Giugno 2017 - 18:06

    Certo è, mi riferisco ad Alitalia, visto il deficit, come faccia ancora a volare. Due più due al massimo può fare cinque ma non trentatré. Quindi o non la si racconta giusta o si sta speculando per comprarsela a due lire e dare ai contribuenti la sola delle perdite miliardarie.

    Report

    Rispondi

Servizi