Autobiografia di un super-io

“Liberté, frivolité, éternité…”. Un secolo di storia francese nelle memorie di Jean d’Ormesson

Autobiografia di un super-io

Jean d’Ormesson, Accademico di Francia, per tre anni direttore del Figaro. In libreria il suo "Malgrado tutto direi che questa vita è stata bella" (Neri Pozzi)

Studiare invece che scopare era forse una perdita di tempo, ma anche un considerevole vantaggio nell’ascesa all’interno di una società”. E’ una considerazione di Jean d’Ormesson, scrittore, giornalista, Accademico di Francia e bon vivant, raccolta nella sua autobiografia Malgrado tutto direi che questa vita è stata bella (Neri Pozza, 18 euro, in questi giorni in libreria). E più avanti: “La superiorità, per due o tre secoli, di quella che si può a grandi linee chiamare cultura occidentale dipende probabilmente in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi